Language
Now in Minsk   The weather in Belarus

Principale Cultura Fonte culturale di Belarus

Fonte culturale di Belarus.

L’anno 2012 in Belarus è proclamato l’anno del turismo culturale e del retaggio dell’UNESCO in Belarus. Gli eventi culturali che hanno fornito il pretesto sono i 1150 anni dell’antico Polozk, i 125 anni dopo la nascita di Mark Shagal, gli anniversari di 130 anni dei classici della litteratura bielorussa Yakub Kolas e Yanka Kupala.

La maggior parte delle rarità memorizzati nella Biblioteca Nazionale di Belarus. Nel 2012, ha donato alla biblioteca il trattato “Grande Arte di Artiglieria”, scritto da un bielorusso  Kasimir Semenovich nel 1650. Foto: Eugene Khatskevich.

Nel paese ogni anno si presentano i nuovi itinerari legati agli eventi storici e agli nomi dei compaesani famosi. Più di 5 mila dei monumenti storici sono stati inseriti nell’elenco storico-culturale del patrimonio di Belarus. I migliori secondo i risultati del Decimo Concorso nazionale del turismo “Conosci la Belarus” del 2012 sono:

  • Il Complesso palazzo-parco a Gomel
  • Il Museo storico-etnografico provinciale a Dribini
  • Il Museo-riserva storico culturale nazionale “Nesvizh”
  • Il Complesso del Castello di “Mir”
  • Il Complesso patriotico-spirituale a Bereza

Il miglior evento nell’ambito del turismo del 2012 è stato riconosciuto Il Festival nazionale delle tradizioni etnico-culturali “Zov Polessiya” dove i partecipanti imparavano a fare il vasellame di terracotta e cucinare i piatti tipici locali. L’esperta giuria ha segnalato inoltre la ricostruzione storica “Dell’Passaggio di Napoleone attraverso la Berezina nel villaggio Studenka ” facendo coinciderla con la data dei  200 anni dopo la guerra del 1812. Il diploma hanno ricevuto gli organizzatori della festa interregionale dedicata alla musica ed allo sport “La Grande pesca-bardo” alla quale sono venuti più di 1,5 mila appassionati per la pesca e per il canto vicino al falò. Non ha lasciato indifferenti né gli esperti, né gli ospiti Il Festival regionale dell’arte e dei mestieri popolari “Dribinskiya tarzhki”, Il Festival dei fiori nel villaggio di Zheludok della provincia di Sciuchin della regione di Grodno.

Il seminario di tiro con l'arco. Foto: Alfred Mikus.

Fino al 2010 il titolo onorifico della capitale culturale di Belarus possedeva Vitebsk città con il ricco patrimonio storico. Ma due anni fa Belarus ha sostenuto la tradizione europea a eleggere ogni volta una nuova capitale culturale e così a dare questo titolo alle città diverse. Alla selezione di vincitore si considerano: la storia della città, il suo profilo moderno, le sue tendenze nella vita culturale del paese. Il primo ad accettare il titolo della capitale culturale ha ottenuto Polotzk, ma nel 2011 il titolo ha passato a Gomel. Nel 2012 la capitale culturale di Belarus è stata nominata Nesvizh. Nel 2013 Moghilev pretende al ruolo importante della capitale culturale non solo di Belarus ma anche della CSI.

Sfilata di moda Belarus Fashion Week nel Teatro Nazionale. Foto: interfax.by